Cessione del Quinto: credito per i dipendenti PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da La Redazione   
Lunedì 02 Agosto 2010 10:12
Cessione del Quinto: Credito Facile per i Dipendenti

Fra le soluzioni finanziarie più vantaggiose per chi ha bisogno di un prestito c’è la cessione del quinto, sia per il tasso di interesse praticato che per l’ammontare finanziabile. Una soluzione tuttavia non praticabile per tutti. In questa pagina vi spieghiamo quali requisiti occorrono e cosa bisogna fare per accedere a un prestito con cessione del quinto.

Cessione del Quinto – Che cos’è
La cessione del quinto dello stipendio è una particolare tipologia di prestito personale. Come quest’ultimo, la cessione del quinto è un prestito non finalizzato, pertanto nessuna informazione circa la destinazione d’uso delle somme ricevute deve essere fornita obbligatoriamente dal richiedente.

Copyright © 2019 PIAZZAFFARI. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Cessione del Quinto – Requisiti del Richiedente
Come conseguenza logica, può richiedere un prestito con cessione del quinto solamente chi percepisca un reddito certificato, e quindi tutte le categorie di lavoratori dipendenti, sia dello Stato e del comparto para-statale, sia delle aziende private, come sancito dagli aggiornamenti previsti dalla Legge 80 2005. Nella stessa legge 80 2005 è stata allargata la possibilità di cedere parte della propria retribuzione anche ai pensionati di tutti gli enti pensionistici.

Cessione del Quinto – Come Funziona
La caratteristica peculiare della cessione del quinto è che il rimborso avviene con trattenuta della rata direttamente in busta paga. In tal modo il rischio di insolvenza volontaria del debitore è fortemente limitato, in quanto una volta dato il proprio consenso alla trattenuta in busta paga, il cedente non può più revocare il pagamento. Per questo non è necessario presentare garanzie aggiuntive (ipoteche, firme di parenti ecc.) e la Banca erogante non ha la necessità di valutare la situazione finanziaria del richiedente. Non a caso la cessione del quinto permette di finanziare anche chi in passato ha subìto insoluti e protesti, e ha due vantaggi: un tasso di interesse inferiore rispetto a quello praticato su altri prodotti finanziari più rischiosi, e la possibilità di ottenere in prestito una somma più alta, fino a 45.000 euro. Altra particolarità della cessione del quinto è il coinvolgimento del datore di lavoro nella dinamica del finanziamento, quale condizione fondamentale per l'erogazione del prestito. Egli è d’altra parte obbligato ad accettare una richiesta di cessione del quinto da parte di un dipendente. La sottoscrizione del contratto lo vincola poi a trattenere la rata indicata nel contratto dalla busta paga del dipendente e a versarla alla Banca erogante, almeno fino a quando esista una busta paga sulla quale addebitare la rata. In caso di cessazione o sospensione della busta paga per qualsivoglia motivo (dimissioni, licenziamento, aspettativa ecc.) il datore di lavoro è legittimato a interrompere i pagamenti. La liquidazione maturata (il TFR), vincolata a norma di legge all'operazione di cessione del quinto dello stipendio, verrà utilizzata prima per estinguere il debito ancora in corso: solo l’eventuale parte residua potrà essere versata nelle mani del dipendente.

Cessione del Quinto – Piano di Rimborso
Il finanziamento con cessione del quinto viene rimborsato attraverso rate mensili costanti trattenute direttamente sullo stipendio, la cui entità è stabilita nel contratto di prestito stipulato tra la Banca e il richiedente. Tale entità non può superare evidentemente il quinto dello stipendio totale percepito. La durata del finanziamento può arrivare sino a un massimo di dieci anni (120 mensilità), compatibilmente con la data di andata in pensione del dipendente. Questo è impensabile per un normale prestito personale e permette di ottenere somme rilevanti con rate modeste. E’ prevista per legge una polizza assicurativa obbligatoria. Il D.P.R. 180 50 prevede l'obbligatorietà della copertura assicurativa a tutela dell'intermediario finanziario che eroga il finanziamento nei casi di morte e di perdita del lavoro.

Cessione del Quinto – A chi rivolgersi
Per richiedere un prestito con la formula della cessione del quinto è sufficiente contattare la nostra organizzazione. Provvederemo ad aiutarvi nella scelta del prodotto più adatto. Nell'ottica di una consulenza indipendente siamo in grado di lavorare con più di 16 società prodotto.

 

I prestiti con cessione del quinto si estinguono attraverso il trasferimento di una quota dello stipendio, fino appunto al quinto dell'ammontare dell'emolumento percepito, valutato al netto di ritenute. La fattispecie della cessione del quinto è disciplinata dal D.P.R 180 1950, così come aggiornato dalla Legge 80 2005.

Ultimo aggiornamento Lunedì 07 Novembre 2011 10:54