MODIFICHE AL REGIME DI TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Lunedì 30 Gennaio 2012 18:45

A partire dal 1° gennaio 2012, le aliquote di tassazione del 12,5% e del 27% precedentemente applicabili sulle rendite finanziarie (interessi, dividendi, etc.) vengono unificate al 20% (D.L. 13 agosto 2011, n. 138), con l’eccezione dei redditi derivanti da titoli di Stato italiani e a questi equiparati, oltre che da titoli emessi da Stati esteri che consentono un adeguato scambio di informazioni (inclusi nella cosidetta “white list”) per i quali resta ferma l’aliquota del 12,5%.

 

L’aliquota agevolata continua a valere anche per gli investimenti indiretti nei titoli pubblici, quindi anche se acquistati tramite fondi comuni di investimento, gestioni patrimoniali e polizze assicurative; infatti il reddito da capitale generato al momento della liquidazione/cessione della quota o distribuzioni verrà determinato con un meccanismo di ponderazione volto ad assicurare l’applicazione del 12,50% su quanto derivante dal sottostante investimento in titoli “agevolati”.

Copyright © 2019 PIAZZAFFARI. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Le minusvalenze eventualmente realizzate sino al 31.12.2011, (in vigenza della vecchia aliquota del 12,5%) potranno essere compensate con successive plusvalenze, ma verranno computate solo in misura pari al 62,5% del loro ammontare.

Fonte: INTERNET
Ultimo aggiornamento Lunedì 30 Gennaio 2012 18:56